Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Lottatori dal mondo. Parte 1: i top USA in attività

images/LOTTA/large/mondiali-senior-lotta-chamizo-vs-burroughs-1_20181022_1083852614.jpg

Roma, 27 maggio 2020 – Cominciamo questa rubrica seguendo gli articoli pubblicati dalla UWW per raccontare e conoscere i lottatori più forti al mondo.

Sappiamo che i nostri atleti, oltre ad allenarsi per perfezionare la propria tecnica e la propria tenuta fisica, studiano molto attentamente gli avversari, in particolare i più pericolosi.

Fra gli avversari più tosti ci sono senza dubbio gli Statunitensi. La squadra di lotta libera americana nel 2017 a Parigi durante i Campionati del Mondo ha portato a casa sei medaglie, fra cui due ori. Nel 2018 a Budapest altre sette medaglie, fra cui ben tre ori, e l’anno successivo a Nur-Sultan altre quattro medaglie con altri due ori.

La squadra femminile non è stata da meno in questi anni. A Nur-Sultan si è classificata terza nella classifica delle squadre, portando a casa ben tre ori, a Budapest di nuovo terza come squadra, con quattro medaglie di cui un oro e infine a Parigi dove la squadra si è classificata seconda. 

La UWW ha stilato una lista dei migliori cinque atleti statunitensi in attività, tra lotta libera e lotta femminile. 

Al quinto posto troviamo Tamyra Mensah (68kg). La ventisettenne è stata incoronata lottatrice dell'anno 2019 della United World Wrestling Women. Ha concluso il 2019 con un record di imbattibilità, grazie al titolo mondiale conquistato contro la medaglia olimpica Jenny Fransson (Svezia), dominando tra l’altro anche la campionessa olimpica 2016 Sara Dosho (Giappone). Già medaglia di bronzo mondiale nel 2018, è diventata la prima lottatrice statunitense a vincere l'Ivan Yarygin per tre anni consecutivi. Mensah è attualmente classificata al primo posto nel mondo, nella stessa categoria di peso della nostra Dalma Caneva, e ha bloccato un posto per le Olimpiadi di Tokyo.

Al quarto posto, J'den Cox (92kg) si è affermato come uno dei migliori liberisti al mondo da quando è entrato nella scena mondiale nel 2016. Ha vinto una medaglia di bronzo alle Olimpiadi del 2016 a Rio e una medaglia di bronzo nel 2017 negli 86 kg, prima di vincere due titoli mondiali, nel 2018 e nel 2019, nei 92 kg. È stato imbattuto nel 2019 e si è imposto con grandissimi risultati ai Campionati del mondo 2019 a Nur-Sultan, in Kazakistan. 

Al terzo posto, Adeline Gray (76kg) nel 2019 ha conquistato il suo quinto titolo mondiale, diventando la prima americana cinque volte campione del mondo. Adeline Grey ha vinto la medaglia d'oro ai campionati del mondo ciascuna delle ultime quattro volte in cui ha partecipato all'evento. La sua ultima sconfitta in un campionato del mondo risale al 2013, quando ha vinto la medaglia di bronzo, come già nel 2011. Gray è attualmente classificata al primo posto della classifica mondiale, nella stessa categoria di peso della nostra Eleni Pjollaj. 

In seconda posizione, Kyle Snyder (97kg), soprannominato “Captain America”, è diventato il più giovane campione mondiale di wrestling degli Stati Uniti con il titolo del 2015. L'anno successivo, Snyder ha vinto l'oro alle Olimpiadi di Rio, diventando il più giovane campione di wrestling olimpico americano. Nel 2017, ha vinto il titolo mondiale sconfiggendo Abdulrashid Sadulaev (Russia) in una battaglia fra numeri uno. L'anno successivo, Snyder e Sadulaev si sono incontrati di nuovo per il titolo mondiale a Budapest, in Ungheria, lasciando questa volta l’americano con la medaglia d'argento. Nel 2019, Snyder ha ottenuto la sua quarta medaglia mondiale, vincendo il bronzo a Nur-Sultan. Attualmente è al secondo posto nella classifica mondiale con 57 punti, nella stessa categoria del nostro Abraham Conyedo Ruano. 

Infine, Jordan Burroughs (74kg) è stato un modello di coerenza ed eccellenza da quando ha conquistato il suo primo titolo mondiale nel 2011, prima di diventare campione olimpico l'anno successivo alle Olimpiadi di Londra 2012. Da allora Burroughs ha aggiunto gli ori mondiali del 2013, 2015 e 2017, insieme ai bronzi mondiali del 2014, 2018 e 2019. Burroughs è attualmente al quarto posto nella classifica mondiale con 43 punti, nella categoria di peso attualmente dominata dal nostro Frank Chamizo con 62 punti.

Burroughs e Chamizo si sono trovati l’uno di fronte all’altro in diverse occasioni da quando l’italiano è passato alla categoria dei 74kg. Il primo incontro è avvenuto a New York, nel maggio 2018, durante il torneo Beat the Streets, dove è stato l’americano a imporsi. Nel luglio subito successivo, una nuova sfida fra i due campioni è terminata con la vittoria dell’italiano, medaglia d’oro al torneo Yasar Dogu di Istanbul. Anche questo un incontro all’ultimo respiro, conclusosi 8-8. Ai Campionati Mondiali di Budapest, nel 2018, hanno invece lottato per la conquista della medaglia di bronzo, come detto vinta dall’americano dopo un tiratissimo 4-4. Nel 2019, ha vinto un incontro Burroughs agli ottavi di finale della Ranking Series di Dan Kolov (Bulgaria) ed è saltata la finale di Yasar Dogu per un risentimento al polpaccio di Frank. Ma la sfida non è finita qui, questo è certo! 

Questi, dunque, i cinque migliori lottatori statunitensi in attività secondo la UWW. 

I nostri lottatori, in vista dei Giochi di Tokyo e dei tornei di qualificazione diretta, li studieranno molto attentamente.

Altre News