Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La femminile riparte dal Grand Prix Henri Deglane di Nizza

images/LOTTA/medium/large/Aurora1_Campagna_lotta.jpg

Roma, 15 gennaio 2021 – Il nuovo inizio del 2021 è segnato dalla lotta femminile, quest’oggi impegnata nel Grand Prix Henri Deglane a Nizza. Dalle 10:00 di questa mattina sono iniziate le fasi eliminatorie che si sono concluse con le finali di questo pomeriggio. Un torneo particolare, che prevedeva l’eliminazione dell’atleta solamente alla seconda sconfitta, invece che alla prima.

Fra le azzurre in gara, nella categoria dei 62kg Aurora Campagna e nei 76kg Enrica Rinaldi si sono posizionate quinte.

Il percorso di Aurora è iniziato contro la tedesca Niemesch, alla quale si è dovuta arrendere, ed è continuato con due vittorie nei ripescaggi contro la tedesca Nurnberger e contro la turca Aksoy che l’hanno portata alla finale per il bronzo, nella quale ha ceduto il passo all’ucraina Tkach.

Rinaldi ha invece vinto i tre incontri iniziali, avendo la meglio sulla turca Pul, sulla tedesca Meier e sull’austriaca Kuenz, approdando così alla semifinale contro la francese Cinthia Vescan contro la quale si è arresa, guadagnando il quinto posto.

Nella sua stessa categoria Elenj Pjollaj si è imposta sulla turca Ozbege ma si è poi arresa alla tedesca Radelt prima e alla francese Vescan poi.

Nei 62kg hanno partecipato ai ripescaggi anche Sara Dacol, che ha vinto un incontro e perso il secondo, ed Elena Esposito, eliminata dalla turca Aksoy.

Nei 57kg Ambra Campagna e Arianna Carieri si sono fermate al primo round contro le americane Helen Maroulis e Lauren Louive. Poi, ai ripescaggi, si sono di nuovo fermate contro le turche Ozturk e Gun. Come loro, anche le atlete dei 53kg, Sara Ettaki e Carmen Di Dio, e dei 68kg, Veronica Braschi e Laura Godino. Queste ultime si sono arrese in prima battuta alle americane finaliste Molinari e Mensah, ed in seconda battuta alla francese Dacher e alla tedesca Salmaier.

Domani saranno impegnati i nostri grecoromanisti nel Grand Prix Zagreb Open. Clicca qui, per vedere la diretta streaming e per controllare i risultati.

Altre News