Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Chamizo si arrende a Kyle Dake: chiude quinto. Domani Conyedo per i ripescaggi

images/LOTTA/large/Frank_perde_la_semifinale_a_Tokyo_2020.jpg

Roma, 6 agosto 2021 – Frank Chamizo, favorito nella categoria dei -74 kg e primo nel ranking olimpico, perde la finale per il bronzo e chiude l’Olimpiade in quinta posizione.

Sulla materassina, contro il nostro campione, lo statunitense Kyle Dake, due volte campione del mondo (come Chamizo) nella categoria non olimpica dei -79 kg. Anche lui è stato battuto a sorpresa, per manifesta superiorità, dal bielorusso Kadzimahamedau.

Contro Dake, purtroppo, si è messa subito male: Frank viene portato fuori dalla materassina due volte nel primo minuto e mezzo e va sotto 2-0. Sul finale della prima parte, Dake, sotto attacco, fa un gran movimento, lo gira e affonda con altri due punti: 4-0. Nella seconda parte Frank appare molto stanco e lo statunitense fa un altro punto, chiudendo sul risultato di 5-0.

Sentiamo le parole del Team Manager Lucio Caneva: “Queste Olimpiadi, lo sapevamo, erano molto complicate. Nella categoria di Frank c’erano avversari davvero fortissimi, al livello del nostro campione. Dispiace per la medaglia, in particolare per Frank e per la Federazione, ma per me non cambia l’idea che ho sui nostri atleti. Sono bravi e hanno fatto un quadriennio di altissimo livello. Frank ha vinto di tutto, mondiale e europei e, quando non ha vinto, è andato praticamente sempre a medaglia. In queste Olimpiadi anche la sorte non gli ha sorriso, perché il suo sorteggio è stato davvero difficile. Tutti i più forti li ha presi lui, infatti anche i primi due incontri non sono stati affatto facili. Anche Kadzimahamedau è fortissimo, abbiamo visto cosa ha fatto con Dake. Nella finale per il bronzo credo che Frank abbia pagato la condizione mentale, ci teneva molto a migliorarsi dopo Rio. Ma per me, lo ripeto, il suo valore non viene affatto ridimensionato da questo quinto posto. È pur sempre tra i fenomeni di una categoria molto complicata.”.

Nel frattempo, Kyle Snyder ha vinto la sua semifinale e Conyedo vola dritto ai ripescaggi. Domani mattina alle 11:45 (ora italiana) se la vedrà con il canadese Jordan Steen per accedere alla finale per il bronzo olimpico.

“Abraham ha fatto un grande primo incontro con il rumeno Saritov – continua Lucio Caneva – L’incontro ai quarti con Kyle Snyder, fra i primi due migliori al mondo insieme a Sadulaev, era quasi proibitivo e comunque il nostro atleta ha molto ben figurato nonostante la sconfitta. Domani incontrerà un altro avversario molto forte e, se dovesse passare, anche il turco Suleyman Karadeniz sarà un osso, a dir poco, duro. In ogni caso, vale lo stesso che ho detto per Frank. Questi ragazzi hanno fatto un grande percorso e sono fra i migliori lottatori al mondo. Andiamo avanti con Abraham domani, e poi continueremo a lavorare.”

Tutti connessi su Eurosport per tifare Abraham!

Altre News