Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’Assemblea EJU onora Franco Capelletti, premiato Basile

images/EJU-Ordinary-Congress-Athens-2016-12-10-217022.jpg

Atene, 10 dicembre 2016. Con il voto di 44 federazioni nazionali europee Sergey Soloveychik è stato confermato alla presidenza dell’Unione Europea Judo in occasione del 68° Congresso Ordinario EJU che si è tenuto a Loutraki, in Grecia. L’assemblea europea ha confermato anche il direttivo uscente, con l’eccezione di Envic Galea, vicepresidente e segretario generale, Jan Snijders, refereeing director e Franco Capelletti, vicepresidente ed Education responsible che si sono ritirati e, all’unanimità, sono acclamati membri onorari EJU. Con Ezio Gamba, eletto quale Segretario Generale, è stata eletta Jane Bridge-Charlot (GBR), vicepresidente, Wieslaw Blach (POL), direttore sportivo, Ernesto Perez (ESP), a capo del settore Education e Alexander Jatskevich (LAT) che, da Direttore Sportivo è passato a Direttore del settore Arbitrale. Applausi per l’Italia anche in occasione della premiazione dei campioni, con Fabio Basile ed il Presidente Domenico Falcone a riscuotere il riconoscimento della platea. “Prima dei Giochi a Rio ero soltanto un outsider – ha detto Fabio Basile - e per questo mi sono allenato anche 6-7 ore al giorno per riuscire vincere la medaglia d’oro, che era il mio unico obiettivo. Oggi, dopo aver riassaggiato il tatami a Tokyo, punto ai prossimi obiettivi che sono l’European Open a Roma ed il Mondiale a Budapest! Sì, perchè vorrei essere io, il primo atleta italiano che vince il titolo iridato senior”.

EJU Ordinary Congress Athens 2016 12 10 216971

Altre News