Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’Azerbaijan ha vinto il 22° Trofeo Alpe Adria

images/AlpeAdriaU21-304.jpg

Lignano, 29 gennaio 2017. È stata la squadra nazionale dell’Azerbaijan ad aggiudicarsi la 22esima edizione del Trofeo internazionale Alpe Adria che, nel PalaGetur a Lignano Sabbiadoro, ha messo a confronto un migliaio di atleti, 576 della classe under 18 e 343 juniores (U21). La manifestazione organizzata dal Dlf Yama Arashi Udine, prima prova di Grand Prix per cadetti e juniores, ha visto dunque i fortissimi azeri interpretare la parte dei mattatori ed aggiudicarsi il trofeo realizzato dall’artista Erna Vukmanic conquistando 13 medaglie, 5 d’oro, 4 d’argento, 4 di bronzo, precedendo in classifica le società più forti d’Italia, dall’Akiyama Settimo, secondo, al Fitness Club Nuova Florida, terzo e poi Accademia Torino e Kyu Shin Do Kai Parma. Oltre Trofeo e Coppa, le prime cinque società hanno ricevuto anche il premio corrisposto come Borsa di Studio Luciano Lovato.

55: 1) Haji Musayev (Azerbaijan); 2) Andrea Ingrassia (Judo Imola); 3) Cesare Zelli (Fitness Club Nuova Florida) e Alessio Di Clemente (Kodokan Empoli)

60: 1) Karamat Huseynov (Azerbaijan); 2) Natig Gurbanli (Azerbaijan); 3) Murad Heydrli (Azerbaijan) e Tofik Mammadov (Azerbaijan)

66: 1) Ismayil Ibrahimov (Azerbaijan); 2) Luca Rubeca (Akiyama Settimo); 3) Francesco Sugamele (Bushido Trapani) e Samuele Fascinato (Isao Okano Club 97)

73: 1) Hasil Jafarov (Azerbaijan); 2) Razvan Ciolan (Fitness Club Nuova Florida); 3) Vusal Jamilzade (Azerbaijan) e Jimi Tchintcharauli (Franco Quarto Bari)

81: 1) Giacomo Gamba (Forza e Costanza Brescia); 2) Maim Huseiynov (Azerbaijan); 3) Samir Aghayev (Azerbaijan) e Alberto Ciardo (Skorpion Pordenone)

90: 1) Aslan Mirzyev (Azerbaijan); 2) Azer Yagubov (Azerbaijan); 3) Lorenzo Tanganelli (Judo Grosseto) e Luka Parcina (Pujanke Split)

100: 1) Luca Villanova (Dojo Equipe Bologna); 2) Riccardo Montanini (Kyu Shin Do Kai Parma); 3) Omar Insinga (Kodokan Vittorio Veneto) e Ahmed Mohamed Said (Banzai Cortina Roma)

+100: 1) Enej Marilin (Branik Broker); 2) Aykhan Jafarov (Azerbaijan); 3) Federico Bencivenga (Yama Dojo) e Alessandro Graziano (Team Romagna)

44: 1) Francesca Liardo (Kodokan Napoli); 2) Giorgia Pirrone (Accademia Torino); 3) Greta Conti (Mon Club)

48: 1) Sofia Petitto (Akiyama Settimo); 2) Anna De Luca (Judo Club Paola); 3) Martina De Blasio (Fitness Club Nuova Florida) e Alessia Ritieni (Fitness Club Nuova Florida)

52: 1) Rossella Boccola (Dojo Equipe Bologna); 2) Fabiana Carbone (Nippon Napoli); 3) Francesca D’Orazio (Pro Patria Judo) e Priscilla Binci (Judo Camerano)

57: 1) Iva Oberan (Zupa Dubrovacka); 2) Beatrice Ranzato (Mestre 2001); 3) Alessandra Fiorenza (Girolamo Giovinazzo) e Silvia Pellitteri (Accademia Torino)

63: 1) Lucija Babic (Judo Klub Zagreb); 2) Giada Medves (Dlf Yama Arashi Udine); 3) Elena Pedaletti (Akiyama Settimo) e Maja Arnic (Sankaku Celje)

70: 1) Chiara Lisoni (Kyu Shin Do Kai Parma); 2) Anna Fortunio (Fortitudo 1903); 3) Lara Kliba (Istraski Borac) e Eleonora Ghetti (Mestre 2001)

78: 1) Urska Torkar (Triglav Kranj); 2) Claudia Cerutti (Judo Invorio); 3) Elena Salina Borello (Judo Invorio) e Vittoria Scarpa (Mestre 2001)

+78: 1) Annalisa Calagreti (Ginnastica Tifernate); 2) Francesca Roitero (Skorpion Pordenone); 3) Amy Cauduro (Sports Team Treviso) e Zrinka Miocic (Pujanke Split)

Altre News