Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Dieci coppie azzurre a Bucarest per gli Europei di kata

ong><span style=
Ostia, 6 maggio 2009. È la Sport Hall “K. Ghermanescu” di Bucarest che ospita sabato 9 e domenica 10 maggio il 5° Campionato Europeo di Judo-Kata. Sette le medaglie conquistate dall’Italia nell’edizione 2008 della manifestazione continentale disputata a La Valletta ed a difendere il prestigioso palmares azzurro saranno dieci coppie: Diego ed Enrico Tommasi (Dojo Yawara Verona), Andrea Sozzi-Antonio De Fazio (Kodokan Cremona) per il Nage no kata, Elio Paparello e Nicola Ripandelli (Lazio) e Stefano Proietti-Stefano Di Lello (Dojo Ushijima S.Fortunato Perugia) per il Katame No Kata, Giuseppe de Berardinis-Roberto Paniccià (Marche) e Giacomo De Cerce-Pierluca Padovan (Dojo Takano Milano) per il Kime No Kata, Ubaldo Volpi-Maurizio Calderini (Kodokan Anzio) e Ilaria Sozzi-Marta Frittoli (Kodokan Cremona) per il Ju No Kata, Daniele Mainenti-Andrea Faccioli (Cus Venezia) e Marika Sato-Alfredo Sacilotto (Judo Azzanese) per il Kodokan Goshin Jitsu. «Con la gara di Bucarest inizia un nuovo impegnativo quadriennio in cui l'Italia sarà la Nazione da battere – afferma Stefano Stefanel, responsabile della nazionale di kata e capodelegazione a Bucarest - Speriamo di partire col piede giusto. Voglio sottolineare lo sforzo che la Fijlkam fa per il kata: portare 10 coppie agli Europei oggi non è impresa da poco. Il movimento però è molto vasto e questo è un giusto premio per tutti. Saremo in gara anche per il Judo Show, una specialità francese che ci vede principianti, ma desiderosi di imparare. Prima di partire – conclude Stefanel - voglio dire un grazie a tutti i judoka italiani che stanno lavorando nei kata: solo grazie a loro andiamo a Bucarest pieni di entusiasmo e speranze». Con la spedizione azzurra anche gli arbitri mondiali Gian Piero Gobbi e Giovanni Strazzeri e l’arbitro continentale Cristina Vetturini. Il programma delle gare. Sabato 9 maggio: ore 10, preliminari Nage no kata, Ju no kata, Katame no kata; ore 15.30, cerimonia di apertura; ore 16, finali. Domenica 10 maggio: ore 10, preliminari Kodokan goshin jitsu, Kime no kata, Judo-show; ore 15.30, cerimonia di chiusura; ore 16, finali.

Altre News