Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A Follonica è doppio oro a squadre per le Fiamme Gialle

images/JUDO/2018/20181006_Team_F.JPG

Due finali uguali e bellissime hanno reso speciale la prima giornata del campionato italiano a squadre a Follonica. Sia il titolo maschile che quello femminile ha avuto come protagoniste le stesse squadre, Fiamme Gialle e Banzai Cortina. Due finali emozionanti e combattute che hanno premiato in entrambi i casi la squadra di Ylenia Scapin ed Antonio Ciano. “Una giornata quasi perfetta – ha detto Ylenia Scapin - che scrive una nuova pagina di judo italiano. Unico gruppo sportivo militare presente, nessun prestito consentito e quindi categorie rivisitate per affrontare una sfida irrinunciabile. Un appuntamento che cade tra l’altro ad una settimana dal primo Gran Prix “aperto” del dopo mondiale. Coraggiosi, spregiudicati, generosi e guidati da quella rabbia che parte da dentro ed esplode, riuscendo a stupire ancora una volta attraverso dei gesti che diventano unici. Non c'è nulla di banale o scontato nella storica doppietta che abbiamo conquistato oggi, perché dietro ad ogni atleta c'è una storia, una delusione, una ricerca, un sogno. Io sono soltanto onorata di aver ricevuto questo compito e per ora sollevata per aver mantenuto la prima di una serie di promesse. Perché combattere è dura, durissima, e lo so bene. Ma guidare è difficile: hai nelle tue mani un gomitolo di sogni misto ad emozioni e talenti diversi, da sbrogliare e far diventare realtà. Io e tutto il mio gruppo siamo finalmente pronti per correre verso un finale che è ancora lontano ma con la certezza di aver trovato la ricetta giusta per provarci sul serio. Grazie ragazzi e ragazze. Grazie Fiamme Gialle”. Onore ai vincitori che hanno meritato ed onore ai vinti di queste finali, ma grandi protagonisti della giornata. “È stata senza dubbio una giornata da incorniciare. – hanno detto Carollo e Silveri, i coach del Banzai - Siamo partiti con l'intento di divertirci e far fare esperienza ai nostri ragazzi/e, ma incontro dopo incontro abbiamo iniziato a crederci e siamo riusciti a conquistare due splendide finali. Purtroppo in entrambe le finali abbiamo dovuto cedere il passo alle due squadre delle Fiamme Gialle. E' stato il giusto modo di ricominciare la stagione, e anche se non avevamo le due squadre al completo abbiamo voluto onorare ad ogni costo l’evento federale e ci siamo riusciti. Grazie a tutti i ragazzi che hanno messo il cuore per la nostra società”. Doppio terzo posto per l’Akiyama Settimo, salito sul podio femminile assieme al Fitness Club Nuova Florida e, sul podio maschile, al Judo Grosseto. In A2 la gara femminile è stata vinta dal Kumiai sul Kodokan Cremona, terze Cus Parma e Kodokan Sant’Angelo, mentre la gara maschile ha registrato il primo posto del Ken Kyu Kai Varese che ha preceduto Accademia Torino e, terze, Ginnastica Angiulli e Pol. Castelverde. Domenica si ricombatte ed è il turno delle squadre cadetti.

Altre News