Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Judoka della settimana: Valeria Ferrari

/immagini/Judo/2009/WC_Budapest_podio_FERRARI.jpg
Ostia, 13 agosto 2009. È la terza volta che l’Unione Europa Judo assegna ad un azzurro il titolo di “Judoka della settimana”. Il primo è stato Antonio Ciano, premiato dal web www.eju.net il 16 giugno per la vittoria a Tallinn seguita all’argento agli Europei, cui è seguita Odette Giuffrida il 21 luglio per l’oro di Tampere dopo quello di Capodistria. Dopo il titolo mondiale di Budapest non poteva proprio mancare Valeria Ferrari e prontamente, il 12 agosto, la galleria “Judoka of the week” le è stata dedicata. Valeria Ferrari è stata l’unica europea “non-russa” campione del mondo. Ferrari... il nome suona come quello di una macchina. La sedicenne judoka italiana, con straordinaria continuità, è salita ancora sul podio più alto a Budapest nel Campionato Mondiale cadetti. Fratelli d’Italia, l’inno nazionale è suonato ancora per una Ferrari felice, vestita di bianco per l’occasione. Proprio come in giugno, quando la Ferrari campionessa d’Italia ha vinto il titolo europeo U17 a Capodistria. Questa volta l’avversaria è stata la belga Lola Mansour, che due settimane prima la superò nella finale del Festival Europeo della Gioventù a Tampere. Probabilmente la sola sconfitta di quest’anno, in cui ha ottenuto grandi vittorie fra i cadetti a Madrid, Lignano, Zagabria e Teplice, solo per citare alcuni dei più importanti tornei internazionali. Naturalmente Valeria non è l’unica Ferrari che ha vinto. Marta Ferrari, sua sorella, è diventata Campione d’Europa cadetti due anni fa nella stessa categoria. Mamma mia! Cosa c’è di nuovo in Italia con i successi di Giulia Quintavalle, Odette Giuffrida e Valeria Ferrari? Le Ferrari praticano nel Judo Valpolicella, vicino a Verona con il Maestro Pietro De Luca, un vecchio campione italiano nella categoria 65 kg. L’Italia ha un nuova Scapin o Morico? Anche Scapin divenne Campione d’Europa a 16 anni. Nel 1991 Ylenia vinse le Giornate Olimpiche Europee a Bruxelles nei 66 kg, nel 1996 vinse il titolo mondiale universitario e vinse anche tre titoli mondiali militari consecutivi a partire dal 1991. Nel 2008, finalmente, è diventata il campione d’Europa più anziano. (Nel 2009 è stata superata da Esther San Miguel). Lucia Morico non ha vinto quanto Valeria Ferrari alla sua età, ma ha vinto il titolo europeo nel 2003 ed il bronzo olimpico nel 2004 nei 78 kg, che è una categoria più probabile per la Ferrari. Ora tocca agli esperti guidarla verso l’alto nelle prossime classi d’età. Aspettiamo con impazienza di vedere il nuovo talento italiano nei Giochi Olimpici della Gioventù, forse nei 78 kg visto che a Singapore le categorie sono limitate. Ai Campionati del Mondo juniores di Atene quindi, potrebbe esserci qualcuno in grado di far suonare ancora l’inno dell’orgoglio italiano. Se non per la Ferrari, forse per Odette Giuffrida, che è già stata judoka della settimana nel mese di giugno.

Altre News