Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

Domani iniziano i World Games per Battaglia, Maurino e Valdesi

/immagini/Karate/2009/loco_world_games_01.jpg
Roma, 25 luglio – domani presso bella  sede del Nsysu Gymnasium a Kaohsiung (Taiwan)  iniziano le gare per la rappresentativa azzurra composta da Sara Battaglia, Lucio Maurino e Luca Valdesi, impegnati agli VIII World Games, le “Olimpiadi” delle discipline non olimpiche dove da giorni sono presenti i migliori atleti a livello mondiale di 31 Sports. Oltre al karate, per il settore delle arti marziali scenderà in campo il ju-jitsu, il sumo e tra gli sport ad invito  il wushu.
L'Italia gareggerà nella sola specialità del kata, avendo avuto nel kumite, all’ultima ora, la forzata assenza per infortunio del pluri Campione del Mondo Stefano Maniscalco,  affidando le sue fortune ad un  tris di eccezionale valore (di cui citiamo qui solo alcune delle più prestigiose affermazioni a livello internazionale individuale, tralasciando i pur eccellenti risultati a squadre che costellano il loro invidiabile  palmares):
Sara Battaglia  (ASD Olympia Bergamo) Campionessa Europea cadetti/junior 2007, Campionessa Mondiale 2006 e vice Campionessa Mondiale 2008; Lucio Maurino (GS Fiamme Gialle) bronzo al Mondiale '96, argento all'Europeo 1996,  1998, 1999, 2001, 2002 e 2008 , bronzo all' Europeo 2005, 2006, 2007 e 2009; Luca Valdesi (GS Fiamme Gialle) Campione Mondiale 2004, 2006 e 2008 e Campione Europeo ininterrottamente dal 2000 al 2009. Per gli Azzurri quindi, accompagnati dal Tecnico Federale Roberta Sodero, le premesse di una bella affermazione ci sono tutte e del resto anche  scorrendo i risultati delle ultime edizioni dei World Games, si traggono più che incoraggianti auspici.  L'augurio peraltro è che questa sia l'ultima partecipazione del karate, aprendosi alla disciplina la concreta possibilità - su decisione del C.I.O. di entro fine anno - di essere ammessa nel gotha degli Sport Olimpici a partire dal 2016.