Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Lotta

Campionati Mondiali Universitari: il commento alla quarta giornata

/immagini/Lotta/2010/27102010212053_74.JPG
Torino, 29 Ottobre – “Quarta giornata di gare della nona edizione dei Campionati Mondiali Universitari di Lotta; protagonista è la Greco Romana con le categorie 66, 55, 84, 120 kg. Gli italiani Tiziano Corriga (cat. 66 kg.) e Paolo Benso (cat. 84 kg.) sono arrivati sino ai ripescaggi uscendo rispettivamente con Refik Ayvazoglu (TUR) e Alo Toom (EST).
I primi a scendere sulla materassina sono stati gli atleti della categoria 66 kg.
Il primo incontro di finale per il bronzo ha visto Ayvazoglu (TUR) contro Wanke (POL). Il Polacco vince la prima ripresa dopo una prima parte di equilibrio tra i due. Nella seconda ripresa il turco attacca sin da subito e conquista 4 punti con due rotolamenti vincendo il round. Nel terzo si rimane in parità sino al minuto e trenta, è il Polacco a prendere ma il turco riesce a difendersi. Ayvazoglu però fa due false partenze e la vittoria è quindi del polacco Wanke.
Per il secondo incontro di finale bronzo si sono affrontati Lepik (EST) e Byabangard (IRI). L’iraniano attacca sin da subito e si aggiudica la prima ripresa. Byabangard rispetta il pronostico e si aggiudica anche la seconda vincendo il bronzo di categoria.
La finale che assegna la medaglia d’oro viene disputata tra Korpasi (HUN) e Chunayev (AZE). L’azero è Campione Europeo in carica e bronzo ai Mondiali Junior 2010. Chunayev dimostra la sua superiorità in
entrambe le riprese vincendo la prima 1-0 e la seconda con un punteggio di 5-0. L’oro è dell’Azerbaijan.
È quindi la volta della categoria 55 kg. La prima finale bronzo vede affrontarsi Bozoglu (TUR) e Kunysz (POL). Il turco si impone nettamente sia nella prima che nella seconda ripresa e si porta a casa la medaglia.
Netta la supremazia anche nel secondo incontro da parte di Ahmadov (AZE) su Huzau (BLR); l’azero domina entrambe le riprese e si aggiudica il bronzo.
La finale per l’oro è tra Blattsev (RUS) e Hajipour (IRI). Nella prima ripresa l’iraniano riesce a conquistare un punto grazie ad un passaggio da dietro e aggiudicarsi il round. La seconda rimane in equilibrio sino al minuto e trenta, è il russo a prendere ma l’iraniano riesce a resistere e a vincere l’oro.
Si passa alla categoria 84 kg.
Il primo bronzo ha visto scendere sulla materassina Joskowski (POL) e Oka (JPN). Nella prima ripresa niente di fatto sino alla presa a favore del giapponese, ma il polacco ha una buona difesa e vince il round. Il secondo vede la netta superiorità di Joskowski che con tre rotolamenti si impone per 6-0 e si aggiudica il bronzo.
Seconda finale per il bronzo con Akhlaghi (IRI) e Toom (EST). L’iraniano ha vinto il bronzo ai Mondiali Assoluti di Herning (Danimarca) nel 2009 ed è nettamente superiore rispetto all’estone, è infatti si aggiudica agevolmente entrambe le riprese e la seconda medaglia di bronzo.
La finale per il primo e il secondo posto porta i nomi di Bogomolov (RUS), argento al Golden Grand Prix 2010, e Yildimir (TUR). Il russo si impone nella prima ripresa grazie alla sua forza e superiorità tecnica nella difesa a terra. La seconda ripresa vede parità sino al minuto e trenta, a questo punto è il russo a prendere; finta, stacco e rotolamento, 3 punti ed è sua la medaglia d’oro.
Infine, i 120 kg.
La prima finale bronzo vede Ivanov (BUL) contro Szreder (POL). Il bulgaro, molto forte sia fisicamente che tecnicamente, rimane in vantaggio sia nella prima che nella seconda ripresa e fa sua la medaglia finale.
Il secondo bronzo è tra Didyk (UKR) e Sariev (RUS). L’incontro è la copia del precedente con un atleta, l’ucraino, nettamente superiore rispetto all’altro, il russo. Didyk vince sia la prima che la seconda ripresa è porta a casa il bronzo.
Nella finale per l’oro si affrontano Kayaalp (TUR), oro ai Campionati Europei Juniores 2009 e bronzo ai Mondiali Senior 2009, e Ghasemimonjazi (IRI). Come da pronostico il turco vince agevolmente la prima ripresa, imponendosi per 3-1; si impone anche nella seconda grazie ad una presa a terra formidabile ed una scarsa difesa da parte dell’iraniano, l’oro è di Kayaalp”.  (fonte: www.wuwc2010.org)
Classifica del quarto giorno: 55 kg.
1.
Hajipour Mohsen (IRI)
2. Blattsev Ivan (RUS)
3. Bozoglu Harun (TUR) e Ahmadov Orkhan (AZE)

66 kg.
1.
Chunayev Rasul (AZE)
2. Korpasi Balint (HUN)
3.
Wanke Mateusz (POL) e Byabangard Afshin (IRI)

84 kg.
1.
Bogomolov Evgeniy (RUS)
2. Yildirim Ahmet (TUR)
3. Joskowski Michal (POL) e Akhlaghi Habibollah (IRI)

120 kg.
1.
Kayaalp Riza (TUR)
2. Ghasemimonjazi Amir (IRI)
3. Ivanov Ivan (BUL) e Didyk Igor (UKR)