Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Lotta

En plein della Russia ai Mondiali cadetti

/immagini/Lotta/2013/logo mondiali cadetti zrejanin 2013.jpg

Roma, 25 agosto 2013 - Si chiudono con la grande affermazione della Russia in tutti e tre gli stili i Mondiali Cadetti di Serbia. Dopo essere riuscita nella storica impresa di superare il Giappone nella classifica femminile, la nazionale russa si è piazzata al primo posto anche nello stile libero surclassando Arzebaijan e Iran con uno scarto minimo di oltre 20 punti. Ma la vera rivelazione della gara stile libero è stata l'India che si sta affermando sempre più come nuova potenza nella lotta, anche in campo femminile.
Quanto ai nostri azzurrini anche oggi hanno avuto una gara breve: Antonio Varrella nei 63 chilogrammi è stato fermato dall'indiano Vikas, mentre Simone Iannattoni nei 76 è stato sorteggiato con il forte russo Tcakulov che l'ha subito fermato, ma anche ripescato con il suo approdo in finale. Al primo dei ripescaggi l'azzurro ha ceduto allo statunitense Nikal.

 

Altre News