Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Mondiali, l'Italia chiude con il bronzo di Conyedo. Caneva: "Comunque una vittoria"

Roma, 28 ottobre 2018 - Chiusi i Campionati Mondiali di Budapest, l’italia torna a casa con un bronzo e un quinto posto. A conquistare l’unica medaglia azzurra è stato Abraham Conyedo che nei -97 kg ha collezionato tre vittorie e una sola sconfitta ai quarti, riuscendo a salire sul terzo gradino del podio con il plaudo non solo dello staff azzurro, ma anche di molte nazioni estere per il suo modo di combattere. A fermarsi ai piedi del podio il già due volte Campione del Mondo Frank Chamizo che, nei -74 kg, non riesce nell’impresa di conquistare il terzo titolo nella terza categoria di peso. Gli altri azzurri in gara si sono invece fermati alle eliminatorie anche se con una buona prova da parte di tutti. Il Team Manager Lucio Caneva si dice comunque soddisfatto del risultato: “Combattiamo contro paesi che hanno numeri di atleti ben maggiori dei nostri, ecco perché anche solo una medaglia per noi è comunque un vittoria. Abraham ha dimostrato di poter competere ad armi pari con chiunque ed è di certo una buona notizia per le prossime competizioni. Non siamo amareggiati per il quinto posto di Frank perché siamo consapevoli di quali siano le difficoltà di competere nelle categorie olimpiche e lui è in linea con i migliori. In generale, quello che ci auguriamo è di poter continuare ad avere lo stesso andamento positivo avuto nel 2018 con 16 medaglie tra le varie competizioni continentali e iridate. L’anno non è ancora finito”.