Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Assoluti Lotta, prima giornata di grandi emozioni. Oro per Givi Davidovi e Dalma Caneva

images/large/ASSOLUTI_LOTTA_2.jpeg

Roma, 11 gennaio 2020 - Altissimo il livello degli atleti che ha dato spettacolo al Pala Pellicone. Una due giorni di grande intensità per i lottatori di tutta Italia che si preparano, con questo appuntamento, a dare l’assalto all’anno olimpico fino a domani.

In un palazzetto ricco di emozioni e di spettatori è andato di scena il Campionato Italiano Assoluto di lotta. Prima giornata in calendario con numerose medaglie assegnate a fine giornata e con sottofondo musicale. Molteplici le premiazioni avvenute. Per le categorie partecipanti, 9 per le maschili e altrettante 9 per le femminili, è stata una prima tappa di sudore e determinazione. Tecniche di gamba, di braccia. E tre le discipline. Sempre loro: lotta femminile, stile libero e lotta greco romana. In diretta streaming sul sito ufficiale della Fijlkam, la lotta italiana è potuta arrivare a milioni di appassionati.

Anticipato a gennaio il torneo nazionale, per permettere alla prima tappa della Ranking Series di svolgersi e sempre al Pala Pellicone. La prossima settimana, dopo la lotta nazionale, scenderà sulle materassine della Fijlkam anche la lotta internazionale e questa volta si sentirà odore di Olimpiadi. E di punti a Cinque Cerchi. Intanto nel pomeriggio di oggi, con assenze pesanti come quelle di Frank Chamizo (già qualificato a Tokyo 2020 e sarà protagonista proprio nelle Ranking Series) e Daigoro Timoncini, precauzionalmente fermato dallo staff tecnico, il sogno del podio azzurro è stato inseguito con tenacia dagli atleti sui tre tatami allestiti sotto le luci del Pala Pellicone.

Alla fine molti e molte hanno gioito, altri e altre hanno applaudito gli avversari e le avversarie per fare meglio la volta dopo. Incontri impegnativi per i centinaia di partecipanti nelle categorie concluse nei gironi nordici (fino a 5 atleti per raggruppamento) programmati dall’organizzazione. Al termine della competizione si formerà l’Italia che punterà al podio delle Ranking Series, dell’Europeo e al Primo Torneo di Qualificazione Olimpica. Per lo stile libero i nuovi campioni italiani sono il titolare della Nazionale Givi Davidovi nei 57 kg (Asd Cus Torino) e il bronzo del Mondiale di Budapest Conyedo Ruano Abraham De Jesus nei 97 kg (Cisa Faenza). Quest’ultimo parteciperà alle Ranking Series, all’Europeo e alla prima gara di qualificazione olimpica. Nella greco romana l’oro al collo è stato messo da Giovanni Freni nei 55 kg (Fiamme Oro Roma). Per la lotta femminile hanno infiammato i tappeti lidensi con tricolore finale sul cuore Emanuela Liuzzi si conferma campionessa italiana nei 50 kg (G.S.Carabinieri Roma), la giovanissima Sara Ettaki nei 53 kg conquista il suo primo oro italiano assoluto (S.S.D. Cap Como), la savonese Ambra Campagna nei 55 kg (Portuali Savona), Arianna Careri nei 57 kg e con convocazione azzurra (Wrestling Liuzzi), Aurora Campagna nei 62 kg (Fiamme Oro Roma), Veronica Briaschi nei 65 kg (Chiavari Ring), Dalma Caneva nei 68 kg (CS Esercito), Enrica Rinaldi nei 72 kg (Cisa Faenza) e Eleni Pjollaj nei 76 kg (Fiamme Oro Roma).

Una pioggia di medaglie sotto le luci del Pala Pellicone. Tanti argenti e numerosi bronzi per gli atleti e le atlete tricolori: “Una buona gara degli atleti sul tatami”. Lucio Caneva lo sottolinea al termine della prima giornata degli Assoluti. Il team manager della Nazionale azzurra prosegue: “..una giornata soddisfacente anche se alcuni atleti azzurri non hanno fatto una prestazione esaltante. Domani vedremo le altre finali rimanenti per le categorie oggi non concluse. Al termine degli Assoluti, si delineerà la squadra che andrà agli Europei e il Primo Torneo di Qualificazione Olimpica. Una buona organizzazione senza nessuna contestazione da parte degli allenatori. La gara è andata benissimo senza problemi”.

Domani alle ore 10,00 via alla seconda e ultima giornata del Campionato Italiano. Sul tatami del Pala Pellicone scenderanno le categorie oggi non terminate, insieme sogni tricolori destinazione Tokyo 2020.

Altre News