Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Lotta

Lunedì al via i Mondiali seniores

/immagini/Lotta/2009/logo_mondiali_lotta.jpg
Roma, 18 settembre - Si prepara alla partenza la nazionale di Lotta che prenderà parte ai Campionati Mondiali seniores in programma a Herning (DEN) dal 21 al 27 settembre. E’ una nazionale in formato ridotto a causa dei numerosi infortuni che si sono verificati negli ultimi mesi ai danni degli atleti e delle atlete di punta. Primo tra tutti il Campione olimpico Andrea Minguzzi che, infortunatosi al gomito durante i Giochi del Mediterraneo, sarà presente in veste di osservatore ed aiuto allenatore della nazionale giovanile che parteciperà allo stage previsto in concomitanza con i Mondiali. La squadra di greco romana è pronta per questo appuntamento anche se l’assenza di Andrea è pesante - sottolinea il DT Nino Caudullo - ma il suo gomito non migliora e stiamo valutando la possibilità di intervenire chirurgicamente. Sarà comunque presente in gara, anche perché è importante non perdere la familiarità con i compagni di squadra e con i suoi avversari: allo scopo ci siamo dotati di supporti per le riprese video che gli permetteranno di studiare i suoi colleghi di categoria in modo da impiegare proficuamente il tempo necessario alla piena ripresa dell’attività agonistica.” Minguzzi sarà tutte le mattine in palestra a supporto dei tecnici che cureranno lo svolgimento dello youth camp dedicato alla nazionale giovanile (per l’elenco degli atleti vedi la news del 27 agosto) fornendo, oltre a consigli sicuramente preziosi, la carica e l’entusiasmo che un Campione del suo rango può ispirare nei più giovani praticanti della disciplina. A fianco della rappresentativa selezionata dai direttori tecnici Marini e Caudullo, saranno presenti anche diverse Società che hanno aderito al progetto inviando a Herning atleti e tecnici: Mediterraneo 2000 Napoli, CUS Torino, Gruppo Lottatori Mori, Meeting Sport Giarre, Pol. Mandraccio. Abbiamo avuto un ottimo riscontro a questa iniziativa - precisa il Consigliere Lucio Caneva - la quale, grazie alla proposta della Federazione danese e alla pronta adesione della nostra Federazione, permetterà ai più giovani non solo di allenarsi con loro omologhi delle più forti nazioni, ma di sentirsi parte di un mondo che devono interiorizzare per poter mettere il meglio di sé nella disciplina che praticano. Al di là della retorica che indica la Lotta come fatica e sacrificio, il messaggio che vogliamo che raggiunga i più giovani è che fare Lotta è anche e soprattutto divertimento: passare una settimana ad allenarsi con i grandi Campioni del presente e del passato, ad assistere ai Mondiali tifando per i nostri, ad autogestire la vita della squadra anche da un punto di vista pratico, significa toccare con mano la realtà della Lotta e capire cosa significa farne parte. Inoltre le esperienze dei giovani lottatori saranno condivise da loro con chi rimane a casa: infatti grazie ad un’altra iniziativa della Federazione danese, ci saranno due inviati speciali - Dalma Caneva e Daniel Andreis - che confezioneranno reportages, interviste, storie sui mondiali che verranno pubblicate nel nostro sito allo scopo di raccontare, dal loro punto di vista, cosa significa vivere i Campionati del Mondo. Lo youth camp si realizza grazie ad una nuova impostazione dell’attività giovanile, che vuole coniugare qualità della preparazione con qualità dell’esperienza a tutto campo nel lottatore in crescita.” Rimaneggiamenti sono stati obbligati anche nelle formazioni stileliberiste: la femminile si presenta con le sole Valentina Minguzzi nei 55 chilogrammi e Maria Diana nei 63 a causa degli infortuni occorsi a Francine De Paola (operata di recente per un’ernia cervicale), Sabrina Esposito e Silvia Felice. Anche lo stile libero ha due sole categorie in gara: nei kg. 66 Pietro Piscitelli e negli 84 Anthony J. Fasugba. “Per motivi vari non puntiamo ad alcun risultato pesante in questa competizione, senza nulla togliere al valore degli azzurri in gara - spiega il DT Carlo Marini - ma questo è l’anno post olimpico e come tale è un anno di transizione. Guardando a Londra 2012 stiamo lavorando per realizzare un nuovo ciclo, con energie nuove soprattutto nello stile libero, che punti ad obiettivi a medio e lungo termine. Nella femminile miriamo ad una piena ripresa fisica della squadra che c’è e ha il giusto grado di maturità tecnica e agonistica.” Il programma di gara prevede l’inizio della competizione proprio con lo stile libero lunedì 21 e martedì 22 settembre, per poi proseguire con la femminile il 23 e 24 ed infine concludere, nel fine settimana, con la greco romana. Informazioni sulla gara nel sito: www.fila-wrestling.com/herning09

Altre News