Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Le novità 2010 per i Kata

Tarcento, 25 dicembre 2009. L’attività di Kata è giunta ormai al 7° anno in campo nazionale, al 5° anno in campo europeo e al 2° anno in campo mondiale. La sua evoluzione è costante, così come le sue regole. Importanti sono le novità inserite nel Programma federale 2010. Le qualificazioni per il Campionato Italiano rimangono regionali e questo per permettere un’ampia rappresentanza in una gara comunque senza punteggio. Inoltre la finale seguirà le norme Eju e Ijf con due poule distinte che qualificano per una finale a sei. E’ stato introdotto nel programma anche il Gran Prix di Kata (i vincitori del Gran Prix combatteranno nel 3° Torneo Eju Kata con la Nazionale), che prevede sei prove: - Campionato Italiano: 21 marzo, Ciserano di Bergamo - 4° Torneo delle Regioni/1° Coppa Italia: 19 settembre, Bolzano - Torneo di Torino: 31 gennaio - Torneo di Catania: 25 aprile - Torneo di Reggio Emilia: 1 maggio - Torneo Villanova (Pordenone) – 23 ottobre Il Torneo delle Regioni viene modificato in quanto è interdetto solo alle coppie che hanno indossato la maglia azzurra nell’anno precedente, mentre il singolo atleta può partecipare con un compagno diverso alla gara anche se azzurro. Inoltre nasce la Coppa Italia per atleti che non hanno mai vinto una medaglia al Campionato Italiano. Torneo delle Regioni e Coppa Italia si svolgono in un’unica gara, con due classifiche separate. Nel 2010 ci saranno i Campionati Europei a Budapest l’8 e 9 maggio. Molto rilevanti le nuove regole per gli arbitri che si aggiungono a quelle già emanate ed in vigore: a) gli Arbitri internazionali saranno inseriti in una Ranking List e ai Campionati andranno quelli in posizione migliore; b) le spese per ottenere la qualifica di arbitro internazionale saranno a spese degli interessati, indicati dalla Fijlkam; c) gli Arbitri nazionali verranno candidati per la qualifica Eju in base al numero delle A ottenute nelle gare federali o nelle gare in cui è richiesto il Commissario (ogni B cancella due A e ogni C cancella tre A); d) i Campionati Italiani sono arbitrati solo da Arbitri in possesso della A nel Kata interessato: pertanto gli arbitri nazionali che intendono arbitrare il Campionato Italiano devono farsi valutare. Nel 2010 si svolgerà in occasione del Torneo Eju Kata lo Stage nazionale obbligatorio per Docenti federali e la prova per il conseguimento della qualifica di Docente federale. Inoltre verrà organizzata una nuova sessione per la qualifica di Arbitro Nazionale. La Fijlkam rende noto il quadro delle presenze ufficiali nella Nazionale di Kata per evitare informazioni distorte. Il quadro ufficiale viene temporaneamente inserito nella sezione Gare e risultati in corrispondenza del primo evento in programma (World Masters, 16-17 gennaio 2010).