Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Oro europeo per Bombara e Giuffrida, Basile d’argento, vola l’Italia U17 agli Europei a Teplice

/immagini/Judo/2010/ECU17_Giuffrida.JPG
Teplice, 25 giugno 2010. È partenza lanciata quella dell’Italia nella Nová sportovní hala di Teplice, dov’è iniziato il Campionato d’Europa U17 di judo. Due medaglie d’oro, una d’argento e un quinto posto costituiscono lo score del team azzurro, che balza al secondo posto, dietro la Russia, nel medagliere. Al primo posto Angelina Bombara (Yama Arashi Messina) nei 44 kg e Odette Giuffrida (Talenti Sporting Club 1987) nei 48 kg, piazza d’onore per Fabio Basile (Akiyama Settimo) nei 55 kg e quinto posto per Matteo Medves (Dlf Yama Arashi Udine) nei 60 kg. Angelina Bombara si è aggiudicata il titolo europeo dei 44 kg superando nettamente in finale la tedesca Sarah Vogel, waza ari e immobilizzazione in meno di due minuti. Nei preliminari, l’atleta siciliana dello Yama Arashi Messina ha vinto sempre per ippon con Lauren Harris (GBR), Nazlican Kilic (TUR), Julia Oliva (ESP) e Olga Smolska (UKR). Finale con il brivido quella di Odette Giuffrida con Nicole Kaiser (AUT) per il titolo dei 48 kg. In vantaggio per due sanzioni, poi rimontate dall’austriaca, l’azzurra ha subito yuko a 3” dal termine, ma è stata capace di pareggiare nell’ultimo disperato assalto. Sul filo del rasoio anche i due minuti di golden score, ma i due giudici d’angolo hanno assegnato l’oro a Odette Giuffrida, che si conferma così, dopo Capodistria 2009, campionessa d’Europa. Nei preliminari ha vinto per ippon con Megane Mattei (FRA), Antonia Mavridou (GRE) e per shido2 con Alexandra Pop (ROU). Al termine di una splendida finale, Fabio Basile ha lasciato il titolo dei 55 kg a Sakhavat Gadzhiev (RUS), vincitore dell’oro europeo e mondiale nei 50 kg nel 2009. L’azzurro non si è sottratto alla lotta, ma Gadzhiev è risultato essere inafferrabile e due penalità hanno fatto la differenza, cui si è aggiunto uno yuko del russo a 8 secondi dal termine. Fabio Basile nei preliminari ha sconfitto per ippon Jamie Werink (NED), Valdislavs Staruhs (LAT) e per shido2 Pavel Hladkikh (BLR). Quinto posto invece per Matteo Medves nei 60 kg che, dopo le vittorie su Deflyn Bakker (NED), Pentti Suurhasko (FIN), Norbert Hencz (HUN), è stato sconfitto da Viktor Melenevskiy (UKR) e, per il terzo posto, da Mikheili Mezurnishvili (GEO). Andrea Villari nei 50 kg e Marta Rainero nei 40 kg, gli altri due azzurri in gara oggi, sono stati eliminati rispettivamente da Yevgen Velychko (UKR) e Cristina Budescu (MDA). Sabato è il turno di Fabiola Roma (52), Martina Greci (57), Ilaria Fortini (63), Gabriele Melegari (66) e Alessandro De Luca (73). Questo il report della Commissione per l'Attività Giovanile Dopo la prima giornata di gara l’Italia U17 è seconda nel medagliere dopo la Russia. Su sei atleti che hanno gareggiato nella prima giornata, 3 hanno conquistato una medaglia, 4 una finale medaglia. Dopo il bronzo ai Mondiali U17 del 2009 Angelina Bombara (Yama Arashi Messina) regala all’Italia il primo titolo Europeo della giornata. La siciliana non parte con i favori del pronostico ma la sua esperienza le permette di disputare una gara quasi perfetta. Al primo incontro la messinese si trova davanti l’inglese Harris che viene liquidata con ippon di sankaku gatame. Secondo turno con l’ostica turca Kilic che va in vantaggio facendo sanzionare Angelina per passività. A 1’ dal termine la turca attacca e va a terra dove Angelina trova il varco giusto per immobilizzarla in sankaku gatame. Terzo turno con la spagnola Oliva e anche qui l’azzurra non fa sconti: ippon. Semi finale con l’ucraina Smolska che non fa nemmeno in tempo a capire la situazione che viene proiettata con uno splendido yoko guruma contato ippon. Finale con la temibilissima tedesca Vogel che attacca in continuazione facendo sanzionare la siciliana che reagisce piazzando un o soto otoshi contato waza ari e seguito da immobilizzazione che regala all’Italia il primo titolo della giornata. Bis di Odette Giuffrida (Talenti Sporting Club) che dopo il successo del 2009 bissa anche nel 2010. Gara tattica e senza sprechi quella condotta dalla romana che pur convalescente per un infortunio al gomito, riesce ad imporre nuovamente la sua legge. Esentata dal primo turno, la romana incontra al secondo la francese Mattei. L’azzurra fa sanzionare due volte l’avversaria e poi chiude con ippon di koshi jime. Secondo turno con la greca Mavridou che viene liquidata con ippon di yoko tomoe nage. Semi finale con la temibile rumena Pop; anche qui Odette fa valere la sua esperienza facendo sanzionare due volte l’avversaria e guadagnando la finale contro l’austriaca Kaiser. Inizio per l’azzurra che fa sanzionare due volte l’avversaria; poi shido per falso attacco alla romana che subisce anche yuko di maki komi e sembra non riuscire a reagire. Arriva il terzo shido per l’austriaca, seguito però dal secondo shido per falso attacco e dal terzo per uscita a 4” dal termine contro la romana. A questo punto Odette si lancia contro l’austriaca e riesce a marcare a 1” dal termine lo yuko necessario ad andare al GS. Qui gli attacchi importanti sono tutti dell’azzurra e alle bandierine i due giudici assegnano la vittoria a Odette che bissa il titolo del 2009. Bellissimo anche l’argento conquistato da Fabio Basile (Akiyama Settimo Torinese) che esentato dal primo turno per sorteggio, liquida con doppio waza ari di yoko tomoe nage l’olandese Werink al secondo turno. Terzo turno con l’ostico lettono Staruhs che prima viene fatto sanzionare con doppio shido e poi viene sconfitto con uno splendido morote seoi nage. Semi finale con il coriaceo bielorusso Hladkikh che non riesce ad arginare l’esuberanza dell’azzurro che lo fa sanzionare due volte e controlla fino alla fine aggiudicandosi la finale. In finale Fabio incontra il campione d’Europa e del Modo in carica: non trova la strada giusta dall’inizio e viene sanzionato due volte. Cerca di recuperare ma subisce yuko e poi non rimane altro che consolarsi con il bellissimo argento. Bella anche la gara di Matteo Medves (Yama Arashi Udine) che al primo turno fa fuori l’olandese Bakker con un bel tani otoshi. Al secondo incontro marca doppio waza ari di harai makikomi al finlandese Suurhasko. Al terzo turno affronta l’ungherese Hencz che lo aveva già battuto a Ploiesti (ROM). Matteo comincia bene e fa sanzionare due volte l’avversario, poi però commette due errori e si fa sanzionare due volte per trascinamento. Non perde la lucidità, marca yuko di de ahi barai a 6” e vola in semifinale dove incontra l’ucraino Melenevskiy. Matteo attacca, ma lo fa da fermo esponendosi ai contraccolpi dell’avversario che marca doppio waza ari. Finale per il terzo posto con il georgiano Mezurnishivili: Matteo comincia bene e fa sanzionare due volte l’avversario ma poi subisce uno yuko e in un azione molto confusa ippon di ura nage. A domani per gli aggiornamenti dopo la seconda giornata. Laura, Nicola, Raffaele -40 kg 1. DOLGOVA, Irina RUS 2. DAMYANOVA, Borislavd BUL 3. GROENEN, Jackie NED 3. VALNOVA, Vita BLR 5. BALLIOGLU, Seyda TUR 5. BARNA, Rut ROU 7. BUDESCU, Cristina MDA 7. SAGALOVA, Dogmara UKR -44 kg 1. BOMBARA, Angelina ITA 2. VOGEL, Sarah GER 3. SMOLSKA, Olga UKR 3. STROHMAYER, Sarah AUT 5. BATIZI, Barbara HUN 5. LHENRY, Marine FRA 7. COENRAAD, Lizzy NED 7. OLIVA, Julia ESP -48 kg 1. GIUFFRIDA, Odette ITA 2. KAISER, Nicole AUT 3. DEMINTSEVA, Evgeniya RUS 3. POP, Alexandra ROU 5. CAPPAERT, Evelien BEL 5. SCHULTZ, Lilo NED 7. LUNDING, Anja DEN 7. MAVRIDOU, Antonia GRE -50 kg 1. SADIGOV, Mehman AZE 2. VELYCHKO, Yevgen UKR 3. ABDULAEV, Iznaur RUS 3. MANQUEST, Vincent FRA 5. HALL, Samuel GBR 5. SCHEIBEL, Manuel GER 7. ALEKSANYAN, Hovhannes ARM 7. HRISTOZOV, Hristian BUL -55 kg 1. GADZHIEV, Sakhavat RUS 2. BASILE, Fabio ITA 3. HLADKIKH, Pavel BLR 3. STARUHS, Vladislavs LAT 5. GOMBOC, Adrian SLO 5. GUL, Sefa TUR 7. DRYGAILO, Danylo UKR 7. IZSAK, Julian GER -60 kg 1. KHUTIEV, Yunus-Khadzhi RUS 2. MELENEVSKIY, Viktor UKR 3. MEZURNISHVILI, Mikheili GEO 3. RAHIMLI, Huseyn AZE 5. KURALT, Luka SLO 5. MEDVES, Matteo ITA 7. HENCZ, Norbert HUN 7. LUKOSEVICIUS, Mykolas LTU

Altre News