Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Singapore stregata anche per Giuffrida

/immagini/Judo/2010/Giuffrida_RossoRID.jpg
Singapore, 22 agosto 2010. Odette Giuffrida non è riuscita nell’impresa ed il podio dei 52 kg nell’International Convention Center di Singapore per i Youth Olympic Games, è rimasto lontano. L’americana Katelyn Bouysson prima e la francese Julia Rosso-Richetto poi, hanno sconfitto l’azzurra lasciando l’amaro in bocca alle legittime aspettative che hanno accompagnato la spedizione del judo azzurro a Singapore. «Certamente c’è molta amarezza – è il commento di Nicola Moraci – perché il valore dei nostri ragazzi avrebbe meritato classifiche migliori. Il peso della responsabilità concentrato tutto su loro due e l’inesperienza a gareggiare fuori dall’Europa, possono essere fra le cause che analizzeremo con serenità al rientro. Non posso fare a meno di rilevare però – conclude il coach azzurro - che sono stati commessi degli errori che non ci hanno aiutato. E mi riferisco al waza ari di sumi gaeshi di Bouysson su Giuffrida, peraltro atterrata sul sedere, che il tabellone ha segnato a favore dell’azzurra e per due minuti Odette ha ritenuto opportuno difenderlo ricevendo anche due sanzioni di passività. L’errore è stato corretto con troppo ritardo». Recuperata, Odette Giuffrida non ha avuto difficoltà a superare la canadese Ecaterina Guica (shido3 e 2 yuko) e poi c’è stata la rivincita con Julia Rosso-Richetto (nella foto una fase del match). Ai Mondiali U17 di Budapest vinse Odette (S2), questa volta le parti si sono invertite. «L’incontro però è stato lo stesso – puntualizza Moraci - ed il mio parere è che a condurlo sia stata l’azzurra». Ad ogni buon conto, Katelyn Bouysson (USA) si è poi aggiudicata la medaglia d’oro, proprio come ha fatto ieri David Pulkrabek (CZE) dopo aver avuto la meglio nel primo match dei 55 kg con Fabio Basile. Le classifiche della seconda giornata. -81 kg 1. LEE, Jae-hyung KOR 2. KHALMURZAEV, Khasan RUS 3. SZAKACS, Arpad SVK 3. TOTH, Krisztian HUN 5. EFEMGIL, Batuhan TUR 5. NTANATSIDIS, Alexios GRE 7. DEDEIC, Rijad MNE 7. GREITER, Michael AUT -52 kg 1. BOUYSSOU, Katelyn USA 2. DMITRIEVA, Anna RUS 3. HUCK, Christine AUT 3. RI, Un-Ju PRK 5. PRINCE, Laura NED 5. RASINSKA, Maja POL 7. GELDYBAYEVA, Jennet TKM 7. ROSSO-RICHETTO, Julia FRA -63 kg 1. TASHIRO, Miku JPN 2. GOMES, Flávia BRA 3. MATIC, Barbara CRO 3. NAGINSKAITE, Laura LTU 5. MATNIYAZOVA, Gulnoza UZB 5. SHOR, Rotem ISR 7. CHAMMAS, Caren LIB 7. INCEDAYI, Dilara TUR

Altre News