Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Il Mondiale di Bianchessi si è fermato al terzo turno, Riner iridato

/immagini/Judo/2010/Riner_semi.jpg
Tokio, 9 settembre 2010. L’azzurro Paolo Bianchessi è uscito di scena al terzo turno di gara nei +100 kg nel Yoyogi National Gymnasium di Tokio in occasione della prima giornata dei Campionati del mondo di judo. Dopo le vittorie, entrambe prima del limite su Davaanyam Altangerel (MGL) in 3’21” e Makhmadamin Khonov (TJK) in 3’16”, il percorso del gigante di Osio di Sotto si è interrotto sulla soglia dei quarti di finale, il confine con la “zona classifica”, quella che offre anche la possibilità dei recuperi. Di fronte a Kazuhiko Takahashi (JPN), n. 4 del ranking mondiale, Bianchessi ha lottato come un leone, inseguendo caparbiamente la rimonta dopo essere andato sotto di waza ari. «Un waza ari fin troppo generoso – ha precisato il DTN Felice Mariani – che se fosse stato valutato correttamente avrebbe cambiato l’equilibrio dell’incontro. Perché alla fine Takahashi è “scoppiato” e l’azione insistente di Paolo ha causato due sanzioni di passività al giapponese. Rimane l’amaro in bocca – ha concluso Mariani – perché questa è stata la migliore gara che Bianchessi ha fatto da quando ha ripreso dopo le Olimpiadi di Pechino e se ci avesse creduto subito, ora parleremmo di una medaglia». Il titolo mondiale dei +100 kg l’ha conquistato, come da pronostico, il francese Teddy Riner, 21 anni, già iridato nel 2007 a Rio, nel 2009 a Rotterdam e nel 2008 al 1° Mondiale Open a Levallois. Terzo posto per l’altro francese Matthieu Bataille. Due titoli per il Giappone con Takamasa Anai nei 100 kg e Mika Sugimoto nei +78 kg, mentre la ventenne statunitense Kayla Harrison si è aggiudicata la corona dei 78 kg. +100 kg 1. RINER, Teddy FRA 2. TOELZER, Andreas GER 3. BATAILLE, Matthieu FRA 3. EL SHEHABY, Islam EGY 5. SILVA, Rafael BRA 5. TAKAHASHI, Kazuhiko JPN 7. GUJEJIANI, Lasha GEO 7. VUIJSTERS, Grim NED -100 kg 1. ANAI, Takamasa JPN 2. GROL, Henk NED 3. DESPAIGNE, Oreydi CUB 3. FABRE, Thierry FRA 5. KURBANOV, Utkir UZB 5. NAIDAN, Tuvshinbayar MGL 7. GASIMOV, Elmar AZE 7. RAKOV, Maxim KAZ +78 kg 1. SUGIMOTO, Mika JPN 2. QIN, Qian CHN 3. ORTIZ, Idalys CUB 3. TSUKADA, Maki JPN 5. KIM, Na-Young KOR 5. LIU, Huanyuan CHN 7. DORJGOTOV, Tserenkhand MGL 7. SADKOWSKA, Urszula POL -78 kg 1. HARRISON, Kayla USA 2. AGUIAR, Mayra BRA 3. OGATA, Akari JPN 3. YANG, Xiuli CHN 5. PRYSHCHEPA, Maryna UKR 5. WOLLERT, Heide GER 7. LEBRUN, Celine FRA 7. MOSKALYUK, Vera RUS

Altre News