Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Lotta

Campionati Mondiali: chiude la greco romana

ong><span style=
Roma, 8 settembre - Ultima giornata di competizione per la greco romana oggi, sui tappeti dello Sports Complex “Olimpiskiy” di Mosca (RUS), dove sono in svolgimento i Campionati Mondiali delle tre specialità di lotta. Non ci sono stati risultati di rilievo per gli azzurri impegnati in questa prima parte della gara, che risentono dell’assenza rilevante di Andrea Minguzzi. Alquanto sfortunato il sorteggio degli italiani che li ha posizionati tutti nella parte bassa del tabellone rendendo, quindi, la loro gara più lunga. Daigoro Timoncini, nonostante la forma non perfetta dopo un infortunio alla mano, ha superato nella categoria 96 chilogrammi il croato Sinisa Hogac e il coreano Chang-Gun An per poi fermare la sua corsa contro lo svedese Jimmy Alexander Lidberg. La successiva sconfitta di Lidberg in semifinale ha bloccato l’accesso ai ripescaggi al nostro Timoncini. Tutti fuori al primo turno gli altri azzurri in gara: nei 55 kg. Federico Manea ha perso contro il finlandese Jani Jukka Haapamäki, nei 74 Saverio Scaramuzzi è stato fermato da Tomas Sobecky (CZE) e nei 120 Rocco Daniele Ficara ha perso contro il kazaco Nurmakhan Tinaliyev. Domani saranno in gara le azzurre Valentina Minguzzi nei 55 chilogrammi e Simona Corbani nei 63. Anche per loro il sorteggio non è stato dei migliori, infatti inizieranno entrambe dai sedicesimi: Minguzzi con la russa Maria Gurova e Corbani opposta alla mauriziana Marie Anne-Joyce Milazar. Classifica greco romana: kg. 55 - 1° Soryan Reihanpour, Hamid Mohammad (IRI), 2° Choi, Gyu-Jin (KOR), 3i Mankiev, Nazyr (RUS) e Amoyan, Roman (ARM); kg. 60 - 1° Aliyev, Hasan (AZE), 2° Matsumoto, Ryutaro (JPN), 3i Kepispayev, Almat (KAZ) e Jung, Ji-Hyun (KOR); kg. 66 - 1° Vachadze, Ambako (RUS), 2° Vardanyan, Armen (UKR), 3i Arzimanov, Vasif (TUR) e Rahimov, Vitaliy (AZE); kg. 74 - 1° Cebi, Selcuk (TUR), 2° Julfalakyan, Arsen (ARM), 3i  Sharafetdinov, Imil (RUS) e Kobonov, Daniyar (KGZ), kg. 84 - 1° Marinov, Hristo Diyanov (BUL), 2° Shorey Hernandez, Pablo Enrique (CUB), 3i Mishin, Aleksey (RUS) e Zugaj, Nenad (CRO); kg. 96 - 1° Aliakbari, Amir Aziz (IRI), 2° Dzeinichenka, Tsimafei (BLR)), 3i  Khushtov, Aslanbek (RUS) e Lidberg, Jimmy Alexander (SWE) ; kg. 120 - 1° Lopez Nunez, Mijain (CUB), 2° Patrikeev, Yuri (ARM), 3i  Tinaliyev, Nurmakhan (KAZ) e Kayaalp, Riza (TUR).

Altre News